I traslochi nella cosiddetta ZTL (Zona a Transito Limitato) di Roma costituiscono una vera e propria realtà a parte.

Se traslocare i propri mobili e masserizie è già discretamente complicato in una città normale, farlo nel centro della capitale e nella zona adiacente sottoposta a limitazioni di circolazioni può trasformarsi in una vera impresa.

La zona in questione, infatti, si sta espandendo sempre di più, provocando non pochi problemi di carattere logistico a tutti coloro che devono muoversi al suo interno per i più svariati motivi, compreso il lavoro. Tra i settori più colpiti c’è proprio quello dei traslochi, il cui lavoro diventa sempre più complicato proprio a causa delle gravi limitazioni al traffico frapposte dall’amministrazione comunale al fine di cercare di limitare lo smog in un’area di grande pregio. I problemi non sono soltanto in ordine all’accesso nella ZTL, ma anche relativi al parcheggio dei mezzi e al libero movimento in aree che già presentano problematiche molto particolari, come la limitatezza degli spazi in alcune strade del centro storico. I traslochi nella ZTL di Roma sono di conseguenza diventati sempre più difficili, in particolare per chi vorrebbe farlo ricorrendo al fai da te, una modalità da sconsigliare assolutamente in questi frangenti. Soltanto l’ingaggio di una ditta specializzata può consentire di non affogare nelle difficoltà frapposte non solo dalle particolari problematiche poste dal muoversi in una realtà così particolare, ma anche da quelle cui ci si viene a trovare di fronte da un punto di vista puramente amministrativo. Le pratiche burocratiche, infatti, rappresentano un capitolo a parte per quanto riguarda i traslochi nella ZTL di Roma.

Le problematiche dei traslochi nella ZTL di Roma sono molto complesse

come fare traslochi nella ZTL zona traffic limitata

come fare traslochi nella ZTL zona traffic limitata

Effettuare traslochi nella ZTL di Roma diventa sempre più complicato. In primo luogo perché la zona in questione diventa sempre più ampia e poi perché di giorno in giorno aumentano i divieti e le parziali limitazioni che rendono una vera impresa l’evitare intoppi. Le imprese che effettuano traslochi nella ZTL di Roma, dopo molti anni si sono dovute via via adeguare all’evoluzione di una situazione del tutto particolare come quella urbanistica di una città che è soffocata da un traffico privato abnorme, contro il quale è necessario prendere provvedimenti drastici, senza magari guardare alle particolari esigenze di chi deve spostarsi all’interno delle mura storiche per lavoro. Tra i problemi più complessi che le ditte di trasporti si trovano ad affrontare vanno ricordati quindi:

  1. un numero sempre più elevato di vetture in circolazione, che impongono di studiare vie alternative per non rimanere imbottigliati in un traffico caotico e spesso incontrollabile;
  2. le conseguenti limitazioni alla circolazione, non solo in termini di spazio, ma anche di tempo;
  3. la ristrettezza delle strade all’interno del centro storico;
  4. il blocco del traffico per tutti i mezzi inquinanti, tale da costringere ad usare camioncini in grado di rispettare la normativa.

Proprio al fine di risolvere queste particolari situazioni, le imprese che effettuano traslochi nella ZTL di Roma usano muoversi con i Porter, camioncini più piccoli, i quali possono agevolare la penetrazione in strade di accesso anguste. Non mancano ausili come elevatori da strada e piattaforme aeree, con le quali si può rimediare nel caso manchino ascensori, come accade in molti palazzi del centro storico della capitale, oppure la tromba delle scale sia troppo stretta per permettere movimenti con mobili e altri oggetti ingombranti.

Proprio per questo, chi si appresta ad effettuare traslochi nella ZTL di Roma non dovrebbe attardarsi a valutare l’opportunità di operare in autonomia e chiamare subito una impresa specializzata. Se un trasloco già in condizioni normali risulta complicato e faticoso, nella Zona a Traffico Limitato di Roma può rivelarsi se non impossibile, molto oneroso sotto tutti i punti di vista, soprattutto per chi lavora e non può ad esempio perdere tutto il tempo necessario per seguire l’evoluzione della richiesta dei necessari permessi, di cui magari non conosce neanche il complesso iter burocratico.

Le pratiche burocratiche: quello che c’è da sapere

Per poter effettuare traslochi nella ZTL di Roma senza particolari difficoltà, è assolutamente necessario sapersi muovere nei meandri della burocrazia capitolina. Al riguardo va rimarcato come le società che effettuano servizi di carico e scarico delle merci all’interno della ZTL possono inoltrare una richiesta specifica grazie alla quale possono ottenere il rilascio di permessi temporanei, validi per un massimo di 28 giorni. Permessi che si rivelano molto preziosi per chi opera nel settore dei traslochi e la cui richiesta deve essere inoltrata allo sportello al pubblico messo a disposizione dell’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità. Già questa circostanza dovrebbe far capire come sarebbe assolutamente consigliabile affidare i traslochi nella ZTL di Roma ad una ditta specializzata.
Va poi ricordato che il lasso di tempo necessario per l’ottenimento dei permessi di occupazione al suolo pubblico nel centro storico di Roma varia solitamente da un minimo di 20 ad un massimo di 40 giorni circa. Proprio per questo sarebbe il caso di muoversi molto prima per non ritrovarsi a dover correre freneticamente all’ultimo momento per rimediare alla mancanza di un permesso così importante.

La richiesta va inoltrata agli uffici adibiti all’uopo da ognuno dei Municipi in cui si articola il Comune di Roma e la documentazione che dovrà essere fornita in tale occasione è la seguente:
– 3 copie della planimetria della strada ove dovrà essere eventualmente posizionata la scala aerea;
– il modulo compilato in ogni parte con la richiesta di occupazione;
– una copia del libretto della scala aerea.
Va peraltro ricordato come alcuni Municipi capitolini siano soliti chiedere anche un deposito cauzionale di vario importo, il quale viene restituito una volta che sia stata eseguita la verifica del manto stradale e riscontrata l’assenza di eventuali danni provocati dalle operazioni di carico e scarico.
Una volta che siano stati concessi, i permessi per l’O.S.P. dovranno essere ritirati presso il Comando della Polizia Municipale, mentre  i cartelli di divieto di sosta con una copia del permesso ottenuto dovranno essere posizionati almeno 48 ore prima del trasloco, nel tratto di strada interessato.  articolo scrito 2016 da preventivo-traslochi.eu

Devi fare Traslochi nella ZTL, chiedi a noi un Preventivo Online in 5 min.

Seleziona la tua preferenza

Traslochi nella ZTL di Roma: una guida pratica | 0307777364

I traslochi nella ZTL in diverse Città come Roma sono di conseguenza diventati sempre più difficili, in particolare per chi vorrebbe farlo ricorrendo al fai da te...

Product Brand: Traslochi Esperti

Product Currency: EUR

Product Price: 195

Product In-Stock: 1

Editor's Rating:
5